venerdì 25 agosto 2017

Consulti e trattamenti di naturopatia

Consulti e trattamenti di naturopatia

D. C’è qualcosa che devo sapere prima di rivolgermi a un naturopata?
R. Molti trattamenti naturopatici sono in grado di aiutare il vostro corpo a rispondere meglio alle cure mediche o a velocizzare una convalescenza. Tuttavia essi non rappresentano una terapia e non possono sostituirla. Se credete di soffrire di qualche patologia è quindi sempre consigliabile, prima di consultare un naturopata, che vi facciate esaminare dal vostro medico di fiducia. Ciò è ancor più vero in presenza di malattie gravi o che possano mettere a repentaglio la vita (come tumori, malattie cardiache, diabete ecc.), traumatismi, ferite ed emergenze mediche o chirurgiche, condizioni nuove, insolite o sconosciute, in particolare se accompagnate da una modifica dei parametri vitali fondamentali (temperatura, pressione, battito, ritmo respiratorio).

D. Sono in cura da un medico. Devo aspettarmi che il naturopata modifichi la terapia che il medico mi ha prescritto?
R. Il dottor Avoledo non invita mai il cliente a interrompere, sostituire o modificare in alcun modo eventuali terapie mediche. Anche quanto riportato nella sezione Consulenza breve presuppone che chi sia sotto trattamento farmacologico sia seguito da un medico di sua fiducia, a cui compete ogni valutazione in merito. La naturopatia non è alternativa alla medicina.

D. In genere quante sedute di naturopatia sono necessarie?
R. Non esiste una regola fissa. Nella maggior parte dei casi bastano una o due sedute, più raramente servono anche quattro o più sedute. Se la persona tuttavia mette in atto i consigli di educazione alla salute forniti dal dottor Avoledo e impara a diventare responsabile e autonoma in merito al proprio benessere, i trattamenti tipicamente si diradano e diventano necessarie solo le sedute di controllo/mantenimento (1-2 volte all’anno).

- torna a FAQ Naturopatia -